venerdì, luglio 7

-PANE CON UVETTA E NOCI-

Fare il pane è per me un'arte. Mescolare farine e lievito, attendere le lunghe fasi di lievitazione e la parte finale di cottura rappresentano un momento speciale.
Il suo profumo mentre cuoce è così penetrante che è difficile confonderlo, è quasi magia.
Farei il pane tutti i giorni, mescolando ingredienti diversi per ammirare il risultato e la gratificazione che una volta cotto ti da.
Ho ancora impressi nella mente i momenti di quando io e mia nonna infornavamo pagnotte di pane nel forno a legna, aspettavo con ansia di poter sfornare qual pezzo di impasto modellato e impastato con le mie mani. Aspettavo di poterlo annusare e di tenerlo fiera tra le mani e mostrarlo con orgoglio. Le merende più belle erano quelle seduta a terra in mezzo al campo con i miei amici mangiando pane caldo con pomodoro raccolto dall'orto, origano e un filo d'olio che dava il colpo di grazia a quella bontà.
Fare il pane è davvero una grande arte perchè tutti possono creare qualcosa di speciale utilizzando pochissimi ingredienti ma aggiungendo amore e passione potete raggiungere grandi risultati.

Ingredienti per un pane piccolo

35g di noci
35g di uvetta
200g di farina per pane
50g di farina integrale
1 cucchiaino di sale
3g di lievito di birra
180ml d'acqua calda

Mescolate insieme le noci e l'uvetta e lasciate da parte.
In una ciotola mescolate la farina e il sale e da parte sciogliete il lievito nell'acqua.
Unite gli ingredienti secchi a quelli umidi e mescolate con le mani fino a ottenere un impasto liscio.
Coprite e fate riposare per 30 minuti.
Trascorso questo tempo unite le noci e l'uvetta e fate riposare per altri 30 minuti.
Lavorate nuovamente e questa volta fate riposare per 2 ore fino a quando l'impasto raddoppia di volume.
Su un piano infarinato fate rotolare l'impasto per formare una pagnotta e incidete delle linee con un coltello affilato.
Trasferite il pane su una teglia rivestita da carta da forno e fate lievitare per 45 minuti.
Scaldate il forno a 240° e infornate per 30 minuti.
Per controllare se è  cotto, rovesciatelo e dategli un colpetto dovrebbe risultare vuoto.









Nessun commento:

Posta un commento