giovedì, settembre 14

I SUCCHI ESTRATTI A FREDDI - BENEFICI, PROPRIETA' E COME PREPARARLI A CASA

Avete mai sentito parlare della juicing therapy ?
Il primo ad approfondire le proprietà dei succhi freschi e a proporre una terapia a base di essi è stato Norman Walker.
Morto all'età di 99 anni sosteneva che un colon che si mantiene pulito e un organismo rivitalizzato possono naturalmente far fronte a malanni e disturbi di varia origine portando salute e benessere all'organismo.


LE PROPRIETA' DEI SUCCHI VIVI

I succhi vivi di frutta e verdura rappresentano per l'organismo una vera carica di "energia vibrante"
Le loro proprietà sono molteplici, proprio a seconda del tipo di frutta o verdura che si sceglie, e di gran lunga migliori rispetto a quelle dei cibi cotti. Va considerato anzitutto che a 54° gli enzimi muoiono, per cui il cibo, sottoposto a temperature oltre i 54° perde la vita e il suo valore nutritivo.
Si può dire che, grazie alla presenza di amminoacidi, sali minerali, enzimi e vitamine, i succhi estratti da frutta e verdura sono dei veri e propri rigeneratori del corpo umano, che fanno bene dalla testa ai piedi, in qualsiasi momento dell'anno: rinvigoriscono le cellule, fanno splendere la pelle, proteggono gli organi, riattivano l'intestino pigro, regalano energia, e proteggono da sintomi influenzali come febbre, mal di gola, tonsillite, etc
In sostanza i succhi freschi estratti da vegetali e frutta crudi sono il mezzo attraverso il quale possiamo rifornire tutte le cellule e i tessuti del corpo degli elementi e degli enzimi nutrizionali di cui necessitano nel modo in cui possono essere più digeribili e assimilabili, cosa che avviene dopo solo dieci/quindici minuti.
succhi vanno infatti bevuti subito, altrimenti si attua un processo di ossidazione che li farà deperire in poco tempo, e quindi ne verranno perse le proprietà nutrizionali e curative.

La cosa più importante per poter godere appieno di tutti questi benefici, è che i succhi vivi siano estratti nel modo corretto, utilizzando estrattori capaci di mantenerne attive le loro preziose proprietà; inoltre vanno consumati subito e prodotti con alimenti freschi e biologici, ancora meglio se di stagione.
Gli estrattori permettono di estrarre succo vivo da verdura, frutta, erbe, ma anche di ottenere latte da mandorle, soia, riso, melograno, germogli e altro ancora.
 Grazie agli estrattori in commercio il succo viene estratto a freddo e riesci così a mantenere intatti gli enzimi di frutta e verdura contenuti nella bevanda che diventa un'ottima fonte di vitamine e minerali.
Grazie all'estrazione a freddo, a differenza della classica centrifuga, le sostanze benefiche presenti negli alimenti restano intatte e il succo è sicuramente più salutare.
Io uso il modello HOTPOINT e mi trovo benissimo perchè facile da utilizzare e pulire.

 La prima ricetta che vi propongo è a base di sedano che è un vegetale adorato da molti e odiato da tanti altri. Tuttavia, non è, come molti credono, soltanto un ingrediente per insalate o zuppe. Il sedano, inoltre, ha moltissime proprietà, aiuta a perdere peso, è nutriente e vi darà tutta l’energia di cui avete bisogno ogni giorno. Non dubitate a provare alcune delle ricette rivitalizzanti a base di sedano, l’ideale per iniziare la giornata!

Sia il gambo che le foglie e la radice del sedano si possono utilizzare e consumare in diversi piatti. Una delle maggiori proprietà del sedano è quella di essere un eccellente diuretico, per cui è ottimo per trattare problemi come i calcoli renali, i gonfiori e i liquidi che si accumulano nelle gambe. Grazie alla sua azione elimina le tossine negative che si accumulano nel corpo.

Estratto di sedano, mela, zenzero e limone

 3 gambi di sedano
2 mele
1 limone
zenzero fresco


Lavate e sbucciate tutti i vegetali, tagliateli a cubetti e metteteli nel frullatore. Se lo credete necessario, aggiungete un po’ di acqua per renderlo più liquido.
Io la bevo al mattino prima della colazione.



E voi invece che estratti preferite?



mercoledì, settembre 13

- UN'ESTATE FANTASTICA -

Puglia, Sicilia e Calabria. quattro adulti, un bimbo di tre anni, un cane e tre meravigliose regioni tutte da scoprire.
La prima volta che andai in Puglia avevo quasi 17 anni, mi aveva da subito conquistata per il suo candore e la sua bellezza perfetta, il suo cibo e il mare mi avevano rubato il cuore.
Certo che l'Italia è davvero tutta stupenda ma la Puglia ragazzi è qualcosa che vi rapisce completamente.
Il buon cibo, il mare e la cordialità delle gente fanno in modo che quando dovete lasciare questa terra meravigliosa non solo gli occhi piangono ma anche il cuore.
Voglio dedicare questo post completamente alla Puglia consigliandovi posti che non potete assolutamente perdervi se vi capiterà di andarci ma vi assicuro che dopo aver letto questo articolo e viste queste foto sarete già su AIRBNB  a prenotare la vostra prossima vacanza!
La nostra prima tappa è stata COREGGIA,frazione di Alberobello.
A pochi passi dall'incantevole città dei trulli,Coreggia con 1000 abitanti è ricca di masserie e distese di terre affidate alla laboriosità contadina.

COREGGIA

Noi abbiamo soggiornato in un trullo da sogno, la proprietaria ci ha accolti con pasticciotti e dolcetti freschi per la colazione.
Il nostro trullo, IL TRULLO DEL SORRISO, è il posto perfetto per concedersi l'esperienza di soggiornare in un trullo completamente immerso nella natura lontano dalla città in piena tranquillità.
Perfetto se avete bambini ma fantastico per chi ha animali come noi perchè il giardino è molto spazioso e mentre noi eravamo al mare Athena si è divertita a esplorare ovunque.











Quando si parla della Puglia non si parla solo di cibo ottimo e di mare da sogno perchè anche le sue ceramiche non sono da meno. La Puglia custodisce il fulcro dell'attività artigiana di ceramiche.
Impossibile non portar via un ricordo di questa singolare paese: il più rappresentativo e simpatico è sicuramente "lu pumu", il piccolo pomo di ceramica dalle diverse dimensioni e colori che spessi si trovano agli angoli dei balconi dei paesi pugliesi.
Il pumo è un concentrato di tradizione, arte e poesia: augurio di una nuova vita, di perfezione e di bellezza ma anche un portafortuna.





ALBEROBELLO

A pochi chilometri trovate Alberobello, la capitale dei trulli.
Il nome deriva dal greco che vuol dire cupola e indica delle antiche costruzioni coniche in pietra.
Secondo alcuni studi i trulli di Alberobello risalirebbero alla metà del XIV secolo; all'epoca infatti era comune abbattere e ricostruire gli edifici dissestati, piuttosto che ripararli. 
La costruzione a secco, senza malta, sembra sia stata imposta ai contadini nel XV secolo dai Conti di Conversano, per sfuggire a un editto del Regno di Napoli che imponeva tributi a ogni nuovo insediamento urbano. Tali edifici risultavano perciò costruzioni precarie, di facile demolizione e non tassabili. 
In verità i trulli sono tutt’altro che precari: la struttura interna, seppur priva di elementi di sostegno e collegamento, possiede infatti una straordinaria capacità statica.



POLIGANO A MARE

Altra perla preziosa è sicuramente POLIGNANO A MARE . Sapete che vi dico? Che cerchiamo lontano per cercare posti belli  quando la vera bellezza ce l'abbiamo proprio in casa.

Il suo mare azzurro, il clima perfetto, la frisella bagnata con l'acqua del mare e condita con pomodoro e origano, i sorrisi e il senso di ospitalità della gente.
Ho cercato di catturare non solo con la macchina fotografica ma anche con gli occhi più bellezza che potevo di questo posto per poi utilizzarli nei momenti di freddo e gelo di questo prossimo inverno.

Qui a Polignano non potete andar via senza aver fatto un salto da PESCARIA




E' stato bellissimo vedere gli occhi di Gregorio riempirsi di meraviglia quando scopriva posti e cose nuove, sentirlo esclamare: "questa vacanza mi piace moltissimo" oppure "mamma rimaniamo sempre qui nella vacanza?"









OSTUNI

Arroccata su tre colli, Ostuni sorge nella meravigliosa Valle D'Itria.
Conosciuta come la città bianca,  Ostuni è legata alla caratteristica colorazione con pittura a calce del borgo antico, una pratica tuttora rigorosamente rispettata dai residenti. Al centro del borgo sorge la quattrocentesca cattedrale in stile romantico-gotico su cui spicca un rosone a 24 raggi di rara bellezza.
Qui non potete assolutamente perdervi le orecchiette dell'OSTERIA MONACELLE  semplicemente paradisiache :-))



Puglia ci sei piaciuta da matti e non vediamo l'ora di tornare da te!


venerdì, settembre 1

TINY HOUSE

Una casetta piccola così…

­
Carmen Lombisani
Architetto & Interior designer: www.inmaison.it
Le tiny house sono piccole casette ecologiche dotate di tutti gli elementi e comfort necessari di una vera e propria abitazione e che possono essere spostate! La caratteristica principale è quella di realizzare un’ambiente attento a tutti i dettagli e alla razionalizzazione di ogni singolo centimetro a disposizione, eliminando tutto ciò che è superfluo.






Un abitare ecologico che permettere di abbandonare le nostre metropoli e abbracciare un concetto di green lifestyle, in giardino, sui pendii delle vostre montagne preferite o in riva al mare.

Delle vere e proprie micro-architetture che da qualche anno a questa parte stanno diventando sempre più di moda nelle nostre città.

Se progettare gli spazi delle nostre abitazioni, dove spesso mi viene chiesto un bagno in più e una camera dedicata alla laundry in un bilocale; progettare un’intera casa in 8 mq diventa una vera e propria sfida!!










All’interno di queste casette, che sono dei veri e propri monolocali, bisogna saper coniugare la funzionalità e l’efficienza degli arredi con l’estetica e il design, dove la mente del progettista deve avere sempre delle soluzioni ed invenzioni geniali per creare idee salvaspazio.
Nicchie, scalini, spazi vuoti diventano gli alloggiamenti perfetti per letti, divani e armadi, tutto deve avere almeno una doppia funzione.

E dunque abbandonate tutto ciò che è accessorio nelle vostre vite ed entrate in queste micro-costruzioni dove nulla è lasciato a caso e dove ogni vano, ogni mobile, ogni contenitore mette a disposizione esattamente le cose che state cercando e di cui avete bisogno.




 credits: habitissimo, Elledecor, Dezeen.com