domenica, maggio 10

Per te,mamma

Quante cose mi hai insegnato mamma e quanto devo ancora imparare.
Ad amare.
Ad accontentarmi.
A vivere la mia vita con umiltà e rispetto.
Mi hai insegnato a essere elegante.
Hai insegnato ad una figlia poco fiera di sè stessa e che troppo spesso si sporcava la faccia di fango.
Quando mi asciugavi le lacrime e mi abbracciavi stretta stretta dicendomi andrà tutto bene.
Mi hai aiutata a trovare la felicità.
Una vita che passa: la mia adoloscenza, i miei errori, i miei brufoli, i miei complessi, la mia timidezza, il mio arrivederci, la mia anzi la nostra paura, la distanza, il primo bacio.
Tutt'ora sento un brivido se penso a ciò che insieme abbiamo vissuto: piccoli ricordi e io mi sento ancora così piccola, la tua bambina con la bambola sottobraccio e la mia borsetta portata a tracolla, ero ancora troppo ingenua per pensare a ciò che la vita mi avrebbe riservato, quanti dolori e quante emozioni.
Voglio dirti GRAZIE.
Per tutti quei rimproveri.
Per tutte le volte che mi hai accompagnata a musica.
Per i tuoi sorrisi e per le tue lacrime.
Per avermi insegnato a lottare.
Per le volte che ti arrabbi al telefono perchè non rispondo mai alle tue chiamate.
Per le volte che ti preoccupi per me.
Per avermi sempre sostenuta.
Per i regali.
Per i pranzi della domenica tutti insieme attorno ad una tavola meravigliosamente bella.
Per i tiramisù.
Per i caffè presi insieme.
Per avermi trasmesso l'attenzione per i dettagli.
Per tutte quelle volte che ci scambiano per sorelle.
Per il tuo profumo di rose.
Per i vestiti sempre puliti e stirati.
Per le letterine che mi facevi leggere il giorno di Natale.
Per avermi lasciata con la nonna ma il tuo cuore è rimasto con me.
Per avermi trasmesso l'amore per i fiori.
Per avermi fatto amare il dolce-salato.
Per aver pregato per me.
Per il servizio di bicchieri in cristallo.
Per le favole che mi raccontavi.
Per quella notte in ospedale così fredda, così piena di angoscia e paura e tu eri li con lui ad aspettare che finivano di operarmi.
Per non abbandonarmi mai.
Perchè ci sei e ci sei sempre stata.



Con infinito amore,
tua figlia

1 commento:

  1. Bellissima! Avrei voluto anch'io una mamma come la tua, la mia non mi ha trasmesso nulla...anzi sono io che ho lasciato tanto...troppo!

    RispondiElimina