giovedì, gennaio 30

Torta con cuore di gianduia

Il tempo fa la storia
soltanto la memoria
ferma un istante
nella mente mia
Perché lui non aspetta
lui scorre lento e in fretta
non guarda indietro
passa e non si ferma mai
Non so se c'è una fine
né quanto ne rimane
quello che voglio
è provare a non buttarlo via
Pensando al mio passato
e a quello che ho sbagliato
io mi riprendo questa vita
e le occasioni che mi dà
senza nessun rimpianto
Il tempo che verrà
il tempo che verrà
il tempo che verrà
quanta altra vita ci darà
Il tempo che verrà
il tempo che verrà
se schiaffi o se carezze
cosa mi darà
Un'ora sembra un giorno
se aspetto il tuo ritorno
un giorno è un'ora
se tu sei vicino a me
Se mai farò un bilancio
di questo lungo viaggio
quello che spero
è di aver donato un po' di me
Con gli occhi forse stanchi
e coi capelli bianchi
ci sarà tempo per quest'anima
che tempo non ne ha
che cerca eternità.











































 Arisa "Il tempo che verrà"


Ingredienti
150 g di burro a temperatura ambiente
150 g di zucchero
3 uova
1 pizzico di sale
150 g di farina
200 g di fecola di patate
1 busta di lievito
150 g di cioccolato gianduioso Leone

Lavorate il burro a crema ed aggiungete gradualmente lo zucchero, le uova e il sale.
Aggiungete la farina setacciata insieme alla fecola.
Unite infine il lievito.
Ora aggiungete il gianduia a crema a metà dell'impasto ottenuto.
Imburrate uno stampo ed adagiatevi l'impasto chiaro diviso in tre parti, fate la stessa cosa  con quello scuro andando a colmare gli spazi vuoti.
Con una forchetta cercate di ottenerre un effetto marmorizzato.
Infornate la torta per 40-45 minuti a 180°









lunedì, gennaio 27

Crostata di nocciole

Ci sono attimi che bisogna vivere in silenzio, allontanarsi dal mondo e chiudersi nella propria vita.
La mia vita la immagino come un fiore appena sbocciato che ha bisogno di luce, acqua e tanta cura per riuscire a sopravvivere alla pioggia e alle giornate di siccità.
Racchiudo i miei momenti in una scatola che gelosamente conservo sempre con me.
Mi piace ridere
gioire
piangere
urlare
correre
disperarmi
creare
sognare
immaginare in silenzio.
Tutto ciò che mi circonda è prezioso e tutto ciò che è prezioso va conservato con cura.


Ingredienti
200 g di farina
100 g di farina di nocciole
125 g di zucchero
125 g di burro
1 uovo
1 tuorlo
1 pizzico di sale

Per farcirla usate confetture come fragole e rosmarino, pesche e mandorle, albicocche e fiori di lavanda oppure come nel mio caso fragole e zenzero.

Raccogliete le farine nell'impastatrice e lavoratele con il burro fino a ottenere un composto granuloso, aggiungete lo zucchero, l'uovo, il tuorlo ed il sale.
Lavorate fino a ottenere un impasto ben omogeneo.
Avvolgetelo nella pellicola e mettete in frigo per 2 ore.
Stendete i 3/4 la pasta su un piano infarinato e foderate il fondo di una tortiera già imburrata, farcite con la confettura che preferite e terminate formando una griglia con la pasta rimasta .
Cuocete in forno già caldo a 180° per 45 minuti.




Buon inizio settimana,
Tea

martedì, gennaio 21

Polpette di quinoa,feta,scorza di limone e cavolo nero

Ingredienti

10 foglie di cavolo nero
2 cucchiai di olio d'oliva
500 g di quinoa
2 spicchi d'aglio schiacciati
1 cucchiaio di scorza di limone grattuggiata
200 g di feta sbriciolata
sale e pepe
spicchi di limone per servire

In una padella antiaderente fate saltare con un cucchiaio di olio le foglie del cavolo nero tagliate grossolanamente.Cuocete finchè non risultano morbide.
Lasciate raffreddare.
Cuocete la quinoa in acqua bollente per 12-15 minuti.
Mettete in una ciotola le foglie di cavolo, la quinoa, la feta sbriciolata, l'aglio, la scorza del limone, il sale e il pepe e mescolate fino ad amalgamare bene il composto.
Formate delle polpette e cuocete in una padella con un filo d'olio per 3-4 minuti o finchè sono dorate.
Servite con spicchi di limone e se preferite anche con una salsa all'aglio.



mercoledì, gennaio 15

Vellutata di arancia e zucca aromatizzata al sale alla vaniglia

Ingredienti per 4 persone

600 g di zucca
1 arancia
5 foglie di salvia
20 g di farina
brodo vegetale q.b.
1 cipollotto
olio d'oliva
sale aromatizzato alla vaniglia

Tagliate a dadini la zucca, tritate la salvia e il cipollotto.
Lavate ed asciugate l'arancia cercando di prelevare metà della buccia senza la parte bianca.
In un tegame scaldate l'olio, unite il cipollotto, la salvia tritata, la buccia dell'arancia e la zucca.
Rosolate il tutto per 3 minuti.
Spolverizzate con la farina, unite il brodo bollente e cuocete per 30 minuti.
A questo punto eliminate la scorza d'arancia dalla vellutata e frullate.
Servite la vellutata ben calda aromatizzando con sale alla vaniglia.




lunedì, gennaio 13

Sbriciolata

Scelgo di stare in silenzio perchè mi aiuta a ritrovare le giuste risposte.
Scelgo la solitudine per riflettere.
Scelgo di coprirmi con una vecchia coperta di lana che profuma di marsiglia per ritrovare il calore.
Scelgo di regalare un dono a mio marito non solo per festeggiare il suo compleanno.
Scelgo di chiudere gli occhi invece di guardare un telefilm.
Scelgo di vivere di minestroni caldi in inverno e di insalata di pomodori  l'estate.
Scelgo la pace della campagna al coas della città.
Scelgo di vivere nel mio mondo perchè niente di quello che esiste fuori mi appartiene.


Ingredienti per l'impasto della base
150 g di farina
un cucchiaino di lievito per dolci
100 g di zucchero
1 uovo
100 g di burro
un pizzico di sale

Per il ripieno
2 kg di mele
60 g di zucchero
1 cucchiaino di cannella
80 g di burro
la buccia di due arance

Per le briciole sopra la torta
150 g di farina
100 g di zucchero
100 g di burro

Mescolate la farina con il lievito, unite lo zucchero, l'uovo e il sale e cominciate a mescolare il tutto.
Incorporate il burro freddo  tagliato a pezzettini, lavorando velocemente la pasta.
Mettete la pasta frolla in frigo per 20 minuti.
Trascorso questo tempo, stendete la pasta in una teglia ben imburrata e foderate anche il bordo della tortiera.
Bucherellate il fondo e infornate per 15 minuti a 200°C.
Fare raffreddare e tenete da parte.
Ora preparate il ripieno. Sbucciate le mele e tagliatele a pezzetti piccoli.
Versatele in una pentola, unite lo zucchero, la scorza delle arance, il burro e la cannella.
Cuocete a fuoco basso e mescolate spesso.
Appena le mele si saranno ammorbidite spegnete e lasciate raffreddare.
Riempite con le mele la tortiera cercando di livellare le mele cotte.
Ora impastate la farina, il burro e lo zucchero fino a ottenere un impasto di briciole  che distribuirete sopra la torta.
Infornate in forno già caldo a 180°C per circa 45 minuti.



venerdì, gennaio 3

Un foglio bianco da scrivere

Un nuovo anno è arrivato.
Ognuno di noi ha desideri e progetti da realizzare, qualcosa di piccolo da costruire come un puzzle o  un castello di sabbia, una vita da cambiare o un nuovo percorso da affrontare.
Non mi piace guardare indietro, fare bilanci e chiedermi se ho fatto bene o male, continuo a vivere come  faccio tutti i giorni cercando in quei piccoli gesti la felicità che un pò tutti cerchiamo.
Rimane il ricordo di quel giorno speciale in cui il cuore mi batteva a mille, rimane l'odore del cioccolato caldo in una triste e malinconica sera d'inverno, rimane impressa dentro al cuore quella serata passata sul dondolo con te sotto ad un tetto di stelle e lucciole attorno a noi.
Tutto rimane ma niente scompare, qualsiasi cosa ci segna e i ricordi sono fatti per essere inseriti in fila nella valigia della nostra vita.
Ci sono stati momenti di sconforto, giornate nuvolose e occhi tristi ma comunque sia tutto resta come una filastrocca che sai a memoria ma non ascolti da anni.
Abbiamo raccolto pietre bianche sulla sabbia e le abbiamo conservate in una bottiglietta sopra il comodino, abbiamo conservato in barattoli marmellate e conserve per essere poi gustate in compagnia di amici, abbiamo adagiato sulla mensola la foto di una foto che tanto amiamo.
Viviamo di ricordi e di attimi e anche se un nuovo anno è iniziato, non possiamo fare altro che vivere di ciò che ieri abbiamo vissuto.
Davanti a noi un foglio bianco e saremo noi a decidere cosa scrivere, cosa disegnare e quali colori usare.
Un foglio bianco dove puoi scriverere ciò che hai sempre voluto fare. Dove unire sogni e realtà.
Dove puoi cancellare delusioni, disegnare sogni e incorniciarli in una ghirlanda di fiori.
Un foglio bianco dove puoi racchiudere e fermare attimi senza aver paura di perderli.
Dove puoi donare qualcosa agli altri.
Un foglio bianco dove puoi soprattutto INIZIARE...
 

TORTILLA DI PATATE
Ingredienti per 4 persone

3 patate
1 cipolla
sale e pepe
4 uova
olio
 
Sbucciate la patate e riducetele a cubetti.
 

 
Cuocetele in una padella antiaderente.
Affettate la cipolla,unite alle patate e cuocete finchè non vi risultano dorate.Salate e pepate.
Sbattete la uova in una ciotola, salate leggermente e aggiungete le patate.

Mescolate il tutto.
Prendete una padella e fate scaldare un cucchiaio di olio,fate prendere calore ed infine aggiungete il composto di uova e patate.
Cuocete 5 minuti per lato.
 

Il vostro foglio bianco vi aspetta,
a presto
Tea