giovedì, agosto 8

Plumcake limone,semi di papavero e fragole

Ci sono momenti che vorresti non finissero mai,attimi speciali,momenti indimenticabili.Una vacanza puo' aiutare a trovare l'equilibrio perso e a liberare la mente dai pensieri tanto pesanti.
Vorrei che la mia vita fosse sempre una vacanza ma forse poi non l'apprezzerei come faccio ora; godere di quei momenti cosi' desiderati e attesi forse ci fa amare e rinfraziare molto di piu' l'occasione che abbiamo potuto vivere.
Vorrei riuscire a vivere la mia vita ammirando tutti i giorni orizzonti infiniti per poter sognare senza limiti.
Vorrei vivere dei miei sogni senza rimorsi,rimianti e paure.



Vorrei
Francesco Guccini





Vorrei conoscer l' odore del tuo paese,
camminare di casa nel tuo giardino,
respirare nell' aria sale e maggese,
gli aromi della tua salvia e del rosmarino.
Vorrei che tutti gli anziani mi salutassero
parlando con me del tempo e dei giorni andati,
vorrei che gli amici tuoi tutti mi parlassero,
come se amici fossimo sempre stati.
Vorrei incontrare le pietre, le strade, gli usci
e i ciuffi di parietaria attaccati ai muri,
le strisce delle lumache nei loro gusci,
capire tutti gli sguardi dietro agli scuri

e lo vorrei
perchè non sono quando non ci sei
e resto solo coi pensieri miei ed io...

Vorrei con te da solo sempre viaggiare,
scoprire quello che intorno c'è da scoprire
per raccontarti e poi farmi raccontare
il senso d' un rabbuiarsi e del tuo gioire;
vorrei tornare nei posti dove son stato,
spiegarti di quanto tutto sia poi diverso
e per farmi da te spiegare cos'è cambiato
e quale sapore nuovo abbia l' universo.
Vedere di nuovo Istanbul o Barcellona
o il mare di una remota spiaggia cubana
o un greppe dell' Appennino dove risuona
fra gli alberi un' usata e semplice tramontana

e lo vorrei
perchè non sono quando non ci sei
e resto solo coi pensieri miei ed io...

Vorrei restare per sempre in un posto solo
per ascoltare il suono del tuo parlare
e guardare stupito il lancio, la grazia, il volo
impliciti dentro al semplice tuo camminare
e restare in silenzio al suono della tua voce
o parlare, parlare, parlare, parlarmi addosso
dimenticando il tempo troppo veloce
o nascondere in due sciocchezze che son commosso.
Vorrei cantare il canto delle tue mani,
giocare con te un eterno gioco proibito
che l' oggi restasse oggi senza domani
o domani potesse tendere all' infinito
e lo vorrei
perchè non sono quando non ci sei
e resto solo coi pensieri miei ed io...





 


Buona giornata,
Tea

6 commenti:

  1. Come sempre le ricette che proponi sono adorabili da vedere oltre che buone, questo post lo apprezzo ancora di più perchè non si trovano molte persone che citano Guccini. Davvero complimenti Tea!

    http://lovedlens.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. tea, grazie per questo post! la ricetta è interessante e bella da vedere, e le tue parole le condivido appieno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attendo allora la foto del tuo plumcake preparato.
      Un caro saluto
      Tea

      Elimina
  3. Mi piace veramente molto la nuova grafica Tea... davvero ti si addice tantissimo, la trovo allegra, spiritosa... insomma bellissima.... le tue foto poi con quel bellissimo timbrino sono ancora più personalizzate... insomma mi piace sempre passare e lustrarmi gli occhi con il tuo blog anche se so già che solo raramente metterò in pratica i tuoi saggi consigli, alle pratiche di cucina preferisco la fotografia non ce n'è ;-*
    ciao Verdiana

    RispondiElimina
  4. ti ho conosciuta in instagram proprio con questo cake che faccio spesso e che a casa mia viene spazzolato in un battibaleno...che bella l'idea di aggiungere le fragole!

    mi unisco con piacere ai tuoi followers per seguire tante altre deliziose ricettine

    a presto
    Silvia

    RispondiElimina