giovedì, maggio 9

Bicchieri di tartare di pomodoro al surimi

Eccomi qua con una ricetta dove i colori fanno anche la loro parte.Chi non ama mangiare qualcosa che oltre che buono sia anche bello da vedere.
E devo anche anche ammettere a me stessa che quando sono arrabbiata,nervosa e particolarmente irritabile, in cucina i piatti sono magicamente piu' buoni.
Avete presente quando Leonida tira il calcio al messaggero persiano e lo butta giu' dritto nel burrone per scaricare la sua ira contro di lui?Ecco,in cucina io mi sfogo tagliando nervosamente cipolle e scottandomi le dita nell'acqua bollente.
Lo so lo so ma del resto ad ognuno le sue manie no?

Ingredienti per 4 persone:
 

Per la tartare
300 g di pomodori freschi
1 limone
1 cucchiaino di senape
pepe nero
sale

8 bastoncini di surimi
philadelphia
1 mazzetto di erbette miste
sale e pepe





Tagliate a dadini i pomodori e raccoglieteli in una ciotola,aggiungete il limone spremuto,la senape,il sale e il pepe nero.Suddividete la tartare in 4 bicchierini.

Tagliate il surimi a dadini,suddividete in 4 bicchieri sopra la tartare di pomodoro
Mescolate la philadelphia insieme alle erbette tritate (io ho usato origano fresco,maggiorana ed erba cipollina)
 
 
Ora guarnite i bicchieri servendovi di una sac a poche con bocchetta dentellata e servite ben freddi

3 commenti:

  1. Meravigliosa ricetta Tea, semplice, sana e d'effetto!
    La voglio provare subito!
    Ps. Quando sei irritabile cucini meglio? :) Chapeau. ;)

    Ilaria

    La Schiuma del Cappuccino

    RispondiElimina
  2. Bravissima anche da nervus (detto in piemontese).
    Bacio,
    Sara

    RispondiElimina
  3. Complimenti Tea per l'idea deliziosa.. pochi ingredienti ma il risultato è eccezionale!

    RispondiElimina